//cosa bolle in pentola…

cosa bolle in pentola…

Mi piace cucinare, mi piace pasticciare in cucina , mi piace inventare i cibi con quello che trovo nel frigo…ma sopratutto mi piace fotografare la opera!
A pari modo ci sono le giornate in cui sono stanca, quelle in cui non ho neanche 20 secondi che mi avanzano e quelle in cui semplicemente preferisco impegnare il tempo nel fare altro che maneggiare le farine e uova…
E allora mi sono imposta un impegno, una promessa nei vostri confronti…ogni settimana, per precisione ogni mercoledì pubblicherò una ricetta.
Qualcosa che non sia solito sulla mia tavola, pensato e preparato per deliziare il palato! Una ricetta, una foto e spero tanto una inspirazione per qualcun altro.
Ecco mi piacerebbe farvi coinvolgere in questo mio piccolo progetto, mi piacerebbe che anche voi vi lasciate guidare dalla fantasia e almeno un pasto lo trasformate in qualcosa di speciale, fate qualche foto e scrivete il post (che sia breve con soli ingredienti o vi lasciate trascinare dalle delizie e scrivete un post epico, non ha importanza), e poi pubblicate il link sotto al mio post settimanale…”cosa bolle in pentola…”
Un modo carino per condividere le proprie ricette, ma anche per costringerci ogni tanto a mettere le meni nella farina e sfornare qualcosa di diverso.

Allora la mia prima ricetta non è niente di spettacolare…ma vi assicuro che la sua esecuzione lo era!

I gnocchi di zucca gialla

Come permessa tengo ad precisare che io e le misure esatte non siamo mai andati tanto d’accordo
e mi sono sempre affidata al occhio.
Non il massimo quando devo passare qualcuna delle ricette alle mie amiche.

Dose per 3 (anche 4 se vi accontentate di un piatto solo e non esigete il bis)
4 patate medie
4 spicchi di zucca grande (ok grande è un termine abbastanza vago, diciamo che la quantità di patate e la quantita della zucca è 50%-50%)
farina
1 uovo
sale
pepe
noce moscata 
Bollire le patate in acqua salata con la buccia e cuocere la zucca al vapore. Una volta cotti e sbucciate le patate passarli al passaverdura (un comunissimo minipimer  andrà benissimo nella mancanza di passaverdura).
Unire tutti gli ingredienti e impastare bene affinché non si ha un composto omogeneo ma non duro.
Mettete al bollire acqua salata e in tanto formate i serpenti lunghiiii sulla spianatoia che andranno tagliati formando appunto gli gnocchetti.
Buttate pochi gnocchi a volta nel acqua tirandoli fuori con aiuto di una schiumaiola appena affiorati a galla. 
I miei sono stati conditi semplicemente con burro e salvia.


Semplici da fare, buoni da mangiare…la mia proposta al “cosa bolle in pentola…”
E ora tocca a voi!
Sbizzarritevi, divertitevi…viziatevi e condividetelo!
                                              
E in fine questo post lo chiudo con le parole…parole dette, quelle scritte, quelle che passano inosservate…portate via dal vento o incustodite per sempre.
Sarà che ultimamente stampandole, alle parole ci penso di più ma da quando le tocco con la mano, lettera dopo lettera, sono diventante molto più importanti.

Giovedì sera si chiuderà il GIVEAWAY siete ancora in tempo per partecipare.

Per “cosa bolle in pentola..” inserite il vostro link qui:

By |2017-06-08T15:48:54+00:00Ottobre 27th, 2010|Aggiornamenti|0 Commenti

About the Author:

Da sempre amante del bello e alla costante ricerca di ciò che è unico, nel 2010 mi innamoro dei gioielli personalizzati e decido di intraprendere questa bellissima avventura per creare un gioiello artigianale Made in Italy. Nel mio laboratorio nel cuore di Firenze, ispirato alle vecchie botteghe artigianali, creo il concept di ogni esemplare, forgio a mano i metalli e imprimo nel metallo i messaggi, lettera dopo lettera.

Scrivi un commento