//ho scoperto il Giappone…

ho scoperto il Giappone…

…e io che pensavo di essermi ormai laureata nel portare i bambini! Qualche tempo fa invece mi si e spalancata non una porta ma un portone davanti agli occhi ed è apparso lui…Onbuhimo! Ombu che, direte voi…
Onbuhimo il tradizionale portabebe giapponese, molto simile al mei tai cinese ma con la differenza che non ha i lacci in vita ma e munito di due solidi anelli.


Un portabebe se possibile ancora più semplice da indossare.
La posizione sarebbe sulla schiena ma e altrettanto comodo portato davanti. L’onbuhimo originale e più basso del mei tai (arriva appena alle ascelle del bambino)ma viene fornito con un poggiatesta rigido staccabile.

Io per ora ho privato quello in un pezzo solo ma sono molto tentata nel realizzarlo almeno uno seguendo il modello originale.
Il verdetto finale… innamorata persa.Il mio modello lo potete trovare qua.E provvederò a più presto a mettere anche l’e istruzioni sul come indossarlo!
Vi saluto, ho fretta, sono in partenza (virtuale)…destinazione Corea!

By |2017-06-08T15:48:56+00:00Aprile 12th, 2010|Aggiornamenti|0 Commenti

About the Author:

Da sempre amante del bello e alla costante ricerca di ciò che è unico, nel 2010 mi innamoro dei gioielli personalizzati e decido di intraprendere questa bellissima avventura per creare un gioiello artigianale Made in Italy. Nel mio laboratorio nel cuore di Firenze, ispirato alle vecchie botteghe artigianali, creo il concept di ogni esemplare, forgio a mano i metalli e imprimo nel metallo i messaggi, lettera dopo lettera.

Scrivi un commento